Tuesday, February 10, 2004

Le sconce storie di Piero & Checco(V.M. 14 anni)

CAPITOLO2

Piero,un tipo alto e interessante,non certo un bello,ma brillante..Checco,100 chili di uomo per 1 metro e mezzo d'altezza,più che un uomo una scatola,ma come il suo socio molto simpatico anche se un po’ maldestro...
I due non aveva ancora scaricato la tensione e si capii nel momento in cui Checco passò al suo amico il preservativo usato alla fragola al posto della cicca...Tutti e due si sorpresero molto nel vedere che Piero riusciva a fare con la cicca dei palloni a forma di Pene!!Dopo un po’ Piero chiese che cosa cavolo fosse quella luce rossa sul cruscotto e Checco rispose:”la riserva ma tranquillo, io la mia macchina la conosco beniss..”..ed in quel momento preciso il motore si spense e il serbatoio appariva completamente vuoto come un uomo dopo il suo miglior rapporto sessuale. Ma la fortuna era dalla loro parte,un cartello davanti a loro diceva:”2000 metri Autogrill”…e dopo duemila porconi e una sudata record la tappa diventò obbligatoria….Arrivati al distributore Checco guardò negli occhi la benzinaia, una ragazza che di femminile non aveva neanche il nome, Salamanca…ma lui ne rimase fulminato, iniziò a fare la voce sensuale sdolcinata che sembrava un trans, e mentre lei stava per prendere in mano la pompa della benzina (mentre lui iniziava già ad eccitarsi facendo pensieri che evito di spiegarvi) la bloccò dicendole : “faccio io che non è un lavoro da donna”(Ehm…), e iniziò a fare benzina….poco importava se al posto di centrare il serbatoio centrò in pieno il culo di Piero che era uscito per fumarsi una sigaretta e iniziò a pompare benzina, continuando a guardare la benzinaia con uno sguardo fisso da imbecille…appena se ne accorse, smise di pompare benzina e Piero iniziò a sentirsi male, fece un rutto che aveva dell’incredibile e fece una fiammata di circa sette metri che bruciò completamente la povera Salamanca…Un tizio si girò esclamando:”cavolo,hai visto come inquina il diesel???”…I due salirono subito in macchina facendo finta di niente e ritornarono in autostrada con l’idea di sfruttare quel poco di benzina che era rimasta nell’ano del nostro amico…(continua)....

0 Comments:

Post a Comment

<< Home